PICCOLI SUICIDI

LA CRITICA HA SCRITTO :

Sul finire degli anni '70 una spedizione internazionale di pionieri s'inoltrò nel mondo degli oggetti, al tempo inesplorato, con l'intenzione di scavare materiale e di studiarne la natura. Un membro dell'equipaggio, che più degli altri credete di individuare nell'obiettivo di questa missione il possibile soggetto della sua vocazione, si addentrò talmente tanto nell'incognito, da restare disperso tra le proprie macerie. E' tuttora lì, che scava, tra segnali che muoiono, forme che si estinguono. Scava in svariate direzioni, perché il fondo è vasto abbastanza da non doverlo toccare sempre nello stesso punto rischiando di ripetersi. Quando il resto della spedizione riemerse salvando al mondo un prezioso bottino, tra i numerosi reperti figurarono anche tre frammenti archeologici da lui scoperti e raccolti: la Trilogia dei "Piccoli Suicidi". Questi pezzi, secondo le stime più attendibili, risalgono ai primordi della storia del Teatro d'Oggetti, e costituiscono la testimonianza più limpida ed elementare finora conosciuta dell'esistenza di questo genere.
(testo facilitato per Gyula Molnár da una loro critica)

Deliziosa rappresentazione ... Proclamo che mi agganciò dall'inizio fino alla fine ...
Jordi Jané. AVUI. 13/11/2000

Eccellente per Rocamora con la sua proposta "Petits Suïcidis".
Santiago Fondevila. LA VANGUARDIA. 14/11/2000

Più radicalismo, impossibile. L'umore e la sensibilità poetica del duo Molnár - Cañellas trasforma la miniatura in una gran mansione popolata di salutari vibrazioni.
Joan-Anton Benach. LA VANGUARDIA. 22/11/2002

Uno degli spettacoli più originali degli ultimi tempi. Originale e sorprendente per la sua abilità per fare di una roba così semplice, un lavoro di grande profondità concettuale.
Javier Miranda. DIARIO DE CADIZ. 13/12/2003


Gyula e Carles

L'amore, la solitudine, l’abbandonamento, la morte e il tempo sono le tematiche dello spettacolo Piccoli Suicidi. Siamo da vero di fronte a un emissario della delicatezza. L'attore Carles Cañellas è un messaggero della delicatezza. Il suo spettacolo è una ricreazione dall’originale di Gyula Molnár, che per gli esperti si tratta del primo spettacolo di Teatro d'Oggetti. Il lavoro è diviso in tre atti. Due suicidi dichiarati e un genocidio annunciato. Nel primo atto una compressa effervescente, brillantemente animata, prova di avvicinarsi a un gruppo di cioccolatini. La tavoletta arriva addirittura a abbandonare la loro natura e a vestire la "bustina" di cellophane di un cioccolatino, ma le differenze sono evidenti. Essendo rifiutato dal gruppo di cioccolatini, si suicida gettandosi in un bicchiere d'acqua (eseguendo questa scena Cañellas ci ricorda le migliori scene con oggetti di Buster Keaton e di Chaplin). Nel secondo atto il suicidio occorre a causa di un amore non consumato tra un fiammifero e una chicca di caffè. Nel perdere al suo amore il fiammifero si consuma in fiamme per non sopportare l'assenza della sua amata. Il terzo atto è una riflessione sul passare inesorabile del tempo che porta la metafora scomoda della nostra transitorietà, della nostra condizione di passeggeri nel mondo e dei genocidi costanti orditi per il tempo. La manipolazione degli oggetti, le luci, la musica e l'interpretazione di Carles Cañellas fanno che il pubblico anneghi con la compressa, bruci col fiammifero e rifletta sulla nostra condizione di semplici ospiti nel mondo. Uno spettacolo brillante. Uno spettacolo da stare applaudendo con l'anima.
Marco Vasques. POETAS NO SINGULAR. 14/11/2010


FITO installa un ambiente intimo per creare metafore sulla natura umana

Precursora del genere, lo spettacolo “Pequenos Suicídios” fece riflettere sulle perdite

Considerato il lavoro seminale del teatro d’oggetti, "Pequenos Suicídios", della Compagnia Rocamora, affronta temi come il senso di appartenenza (o esclusione), l'amore, la perdita, la vecchiaia e il tempo, utilizzando come risorse sceniche caffè macinato, cioccolatini, fiammiferi e un Alka-Seltzer. Interpretato dall’ottimo Carles Cañellas, lo spettacolo provoca un riso teso, ma, soprattutto, una profonda riflessione sull'effimero.
Márcio Bastos. FOLHA DE PERNAMBUCO. 15/11/2011

Questa ricreazione dello spettacolo PICCOLI SUICIDI
ha partecipato ai Festival e programmazioni teatrali:

EL MARIONETARI. VALÈNCIA
5è FESTIVAL DE TEATRE DE TITELLES
. SANT LLORENÇ SAVALL
XIVè FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRE VISUAL I DE TITELLES. BARCELONA
CICLE TEATRE PETIT FORMAT. ATENEU POPULAR DE NOU BARRIS. BARCELONA
SALA BECKETT. BARCELONA
INAUGURACIÓ DE LA SALA TRONO. TARRAGONA
XX FESTIVAL INTERNACIONAL "CIUDAD DE CÁDIZ". CADIZ
V MUESTRA DE TÍTERES "CIUDAD DE TERUEL". TERUEL
8a. FIRA DE TITELLAIRES ROMÀ MARTÍ. CALDES DE MONTBUI
GUANT 3r FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRE DE TITELLES DE L’ALT CAMP. VALLS
5è ANIVERSARI DE LA INAUGURACIÓ DE LA SALA TRONO. TARRAGONA
TITEREMURCIA 08. VII FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRO DE TÍTERES REGIÓN DE MURCIA. MURCIA
XXVI FESTIVAL INTERNACIONAL "CIUDAD DE CÁDIZ". CÁDIZ
2n CICLE DE TEATRE DE TITELLES PER A JOVES I ADULTS. CASTELLBISBAL
FITO 2010. FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRO DE OBJETOS. BELO HORIZONTE. BRASILE
X MUESTRA INTERNACIONAL DE TITERES PARA ADULTOS
. BERGARA
FITO 2010. FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRO DE OBJETOS. FLORIANÓPOLIS. BRASILE
FITO 2010. FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRO DE OBJETOS
. BRASILEIA. BRASILE
FITO 2011. FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRO DE OBJETOS
. RECIFE. BRASILE
2a. SETMANA ROJA DEL TEATRE DE TITELLES
. BARCELONA
FITO 2011. FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRO DE OBJETOS. CAMPO GRANDE. BRASILE
LA SECA. ESPAI ESCÈNIC BROSSA
. BARCELONA
FITO 2012. FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRO DE OBJETOS. CURITIBA. BRASILE
3a. SEMANA INTERNACIONAL DE TEATRO DE ANIMAÇÃO DO SOBREVENTO
. SÃO PAULO. BRASILE
TITIRIMUNDI 2015. 29 FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRO DE TÍTERES
. SEGOVIA
BRISTOL FESTIVAL OF PUPPETRY - PUPPET PLACE. TOBACCO FACTORY THEATRES. BRISTOL. INGHILTERRA
FITO 2015. FESTIVAL INTERNACIONAL DE TEATRO DE OBJETOS
. MACEIÓ. BRASILE



Alcuni commenti da spettatori su Facebook

poster

IL TEMPO

IL TEMPO

IL TEMPO

IL TEMPO

IL TEMPO

IL TEMPO

IL TEMPO

Rocamora Teatre su Internet

rocamora teatre on Facebook rocamora teatre on Twitter rocamora teatre on g+ rocamora teatre on YouTube rocamora teatre on Linkedin rocamora teatre on Pinterest

Condividi questa pagina