OLIU, IL PICCOLO TAGLIALEGNA

Nei sogni si può fare ciò che si desidera di più.
Ecco un bambino che ha paura che un giorno i suoi genitori si separino.
Al bambino piace molto un racconto, ma in cui il padre parte lontano a lavorare per un bel po’ di tempo. Una notte, dormendo e sognando col racconto, cambia ciò che lo impauriva.
Un racconto dentro una storia... e una storia dentro un racconto.
Per mostrare a bimbi e adulti quanto sia importante per la formazione e mutua relazione, leggere racconti prima di andare a dormire.

Sinossi

Oliu ha sei anni. Di notte chiede al suo padre di raccontarli il racconto che a lui piace di più. Prima di finirlo, Oliu si addormenta e nel sogno, lui e i suoi genitori prendono i ruoli dei personaggi del racconto: Una famiglia taglialegna, in cui il padre deve andare via lontano per lavorare e la madre e i tre fratelli devono vivere con quello che c’è. In inverno, la legna si esaurisce e la madre manda al bosco il figlio maggiore per cercarne. Questo torna ferito. Dopo ci va il secondo e anche lui si fa male. Il piccolo -Oliu-, convince la madre e ci va lui. Nel bosco aiuta un anziano e questo li mostra come fare per riempire la legnaia senza sforzo... Oliu lo fa e cosi torna a casa con tutta la legna. E proprio allora torna il padre, che è quello che Oliu più desiderava.
Appena in tempo, perché è ora di collazione e di andare a scuola.


Contenuti

Ci sono due obiettivi argomentali nello spettacolo:
(I) Colui del bambino, a qui narrano il racconto e (II) quello che si espone nel proprio racconto.

I.- Soprattutto vogliamo rilevare l'importanza della narrazione di racconti dai genitori ai figli, perché è noto che gli stimola la fantasia e la creatività, favorisce l'amore per la lettura e quindi promuove la comprensione lettura e l'acquisizione delle competenze linguistiche, rafforza le capacità di osservazione, l'attenzione, la concentrazione e il pensiero logico, gli sviluppa il gusto per l'apprendimento, aiuta a stabilire un rapporto costante tra bambino e il mondo intorno a loro, aiutandoli così nella loro socializzazione e a maturare come persone. E ciò che è ancora più importante: rafforza il legame affettivo tra genitori e figli, essendo un’eccezionale opportunità di dialogo e di comunicazione.

II.- Separatamente, tre fratelli incrociano una persona che gli chiede aiuto. Ciascuno dei tre risponde in modo diverso, data la sua personalità e il suo concetto di solidarietà. Esso invita gli spettatori a riflettere su condividere quello che si ha, ancora che inizialmente possa sembrare poco. Perché poco, per chi non ha nulla, è molto.

SCHEDA ARTISTICA

Autore, regia, disegno e costruzione marionette, scene e attrezzi: Carles Cañellas
Confezione costumi marionette: Susanna Rodríguez
Burattinai: Carles Cañellas e Susanna Rodríguez

SCHEDA TECNICA

Spettacolo di formato medio per due attori, effetti d’ombre e sei burattini di asta superiore. Per ragazzi e famiglie. Interiore.

DURATA: rappresentazione: 48min / montaggio: 2:30 ore / smontaggio: 1 ora
PUBBLICO: dai 2 anni in su / capacità massima consigliata 300 persone
SPAZIO SCENICO: interiore oscuro / preferibilmente con fondale e quinte nere
misure minime: largo: 4m / fondo: 3m / altezza: 3m
SUONO: impianto di 500w di potenza o connessione al P.A. dello spazio in scena
ILLUMINAZIONE: impianto proprio di 4000 watt a 220v o 380v
CORRENTE: presa vicino a palcoscenico / potenza 2,5Kw/h + illuminazione

OLIU AL LETTO

LA FAMIGLIA DEL RACCONTO

LA MADRE E I FRATELLI DEL RACCONTO

BOIX E IL VECCHIO

SAÜC E LA MADRE

OLIU E IL VECCHIO

OLIU E LA LEGNA MAGICA

Informazioni complementari e download

CRITICHE E FESTIVAL DOWNLOAD FOTOGRAFIE DOWNLOAD DOSSIER, RIDER

Rocamora Teatre su Internet

rocamora teatre on Facebook rocamora teatre on Twitter rocamora teatre on g+ rocamora teatre on YouTube rocamora teatre on Linkedin rocamora teatre on Pinterest

Condividi questa pagina